22 Marzo Giornata dell'Acqua
 

L'Acqua è vita

22 Marzo Giornata dell'Acqua<br/> 

L'acqua è vita.

Ce lo dice la Scienza , ce lo dice la Storia. 

L'acqua è l'elemento alla base di ogni forma di vita vegetale e animale. 

Essa compone per 3/4 il nostro pianeta ed è presente nelle stesse percentuali nell'organismo umano con differenze significative in funzione dell'età e dello stato di salute. 

Si può sopravvivere a lungo senza mangiare, ma non senza bere. 

Il futuro del pianeta e del genere umano è strettamente legato all'acqua. 

Un'oasi nel deserto con il mondo vegetale, animale ed umano arroccato intorno a questa preziosa risorsa, è l'immagine di quello che potrebbe essere il destino del mondo se non si interviene per uno sviluppo più responsabile e consapevole. 

Nella storia dell'uomo il rapporto con l'acqua è stato sempre fondamentale, in ambito sociale, con la nascita dei villaggi e delle città nei pressi di fiumi o corsi d'acqua; in ambito religioso, con innumerevoli luoghi legati alla presenza di acqua ritenute in qualche modo "miracolose"; in ambito terapeutico, dalla semplice detersione delle ferite, ai bagni ristoratori, all'assunzione di acque dotate di particolari proprietà medicamentose. 

Ma quello che una volta era ritenuto "magico" acquista sempre di più una dignità scientifica, si studiano sempre di più le acque in base alle loro proprietà terapeutiche dovute alle caratteristiche biochimiche delle stesse, caratteristiche (residua fisso a 180°, pH, temperatura alla sorgente) che ci fanno suddividere le acque in oligominerali, minerali, termali (o ricche di sali minerali): acide o alcaline; calde o fredde. 

Ma oltre a queste caratteristiche biochimiche, molto importanti anche se meno conosciute sono le caratteristiche biofisiche che riconoscono all'acqua una capacità di ricevere frequenze di onda e di memorizzarle (MEMORIA), e inoltre la capacità di trasmettere queste frequenze di onde memorizzate (INFORMAZIONE) 

Affascinanti in questo senso sono i lavori di Masaru Emoto sulla coscienza dell'acqua e sulla possibilità di fotografare una diversa composizione di cristalli di acqua congelati dopo averli sottoposti a informazioni vibrazionali differenti (parole, musiche, preghiere...) Alcuni autori, inoltre, hanno osservato la possibilità di trasmissione di sequenze di DNA e di informazioni genetiche attraverso le onde elettromagnetiche che a loro volta possono lasciare impronte nell'acqua. 

Quindi l'acqua è molto più che un semplice alimento, è la base delle vita e può essere anche un potente strumento terapeutico. 

Gli uomini se ne sono accorti fin dai tempi più antichi. In ogni parte del mondo ci sono luoghi, ricchi di acqua, reputati "sacri" perché in grado di influire sul benessere di una persona. 

Molti di questi luoghi si trovano dove sono poi sorti degli stabilimenti termali, alcuni giunti fino ai nostri giorni, come per esempio Montecatini Terme: le sue acque sono da sempre riconosciute come curative di tutta la patologia del tratto gastrointestinale. 

Finalmente però ci stiamo accorgendo della loro fondamentale funzione preventiva, la scienza ci sta dimostrando come bere l’acqua salso-sodica di Montecatini (Leopoldina, Regina, Tettuccio, Rinfresco) ci aiuti a mantenere sano il nostro corpo e di conseguenza la nostra mente. Il nostro compito, come operatori sanitari in ambito termale, è quello di scoprire, con i mezzi investigativi della scienza, le motivazioni che sono alla base della loro indiscutibile azione benefica. 

Alcune risposte le abbiamo date, molte altre sono ancora da dare, utilizzando anche quelle che sono le intuizioni della Fisica che, come sempre, precede, in senso profetico le altre scienze. 

E probabilmente potremo trasformare quello che appare oggi fantasioso in una splendida realtà.

Dr.Claudio Marcotulli 

Medico Idrologo Terme di Montecatini

Galleria Fotografica