Piaceri della Tavola

Piaceri della Tavola

La Tradizione di ricette e prodotti tipici

In Valdinievole non solo si vive bene e ci si diverte, ma si mangia anche bene.
Una ricca tradizione di ricette e prodotti tipici sono valorizzati dalla presenza di appositi itinerari nei dintorni di Montecatini Terme alla scoperta dei preziosi sapori enogastronomici della Valdinievole.

Galleria Fotografica

Guarda la Foto
Guarda la Foto
Guarda la Foto
Guarda la Foto

Percorsi enogastronomici

Strada dell’olio della Valdinievole

In Valdinievole si produce un eccellente olio extravergine di oliva. Le colline che circondano Montecatini Terme infatti sono da sempre ricoperte da migliaia di alberi di olivo, da cui si ricava questo squisito condimento grazie alla bontà del terreno e all’ottima esposizione alla luce del sole dei pendii collinari.
La Strada dell’Olio della Valdinievole ha sede nel Comune di Uzzano, ma i piccoli produttori aderenti si trovano anche nei vicini Comuni di Massa e Cozzile e di Pescia.

Strada del vino e dell’olio del Montalbano

Vino e olio sono prodotti tipici tradizionali anche della parte orientale della Valdinievole, dove si trova il massiccio montuoso del Montalbano a cavallo fra le provincie di Pistoia e Prato. Vigneti e oliveti sono l’elemento dominante del panorama offerto dal Montalbano, ed è grazie a questa lunga tradizione di produzione che i vini e l’olio prodotti in zona sono molto famosi in tutta la Toscana. I migliori vini del Montalbano sono quelli prodotti nei pressi della città di Carmignano, soprattutto nella zona in cui si trova la celebre villa medicea di Artimino. Anche l’Olio extravergine di oliva è altrettanto pregiato, come dimostra il riconoscimento di Indicazione Geografica Tipica.

Strada del vino delle Colline Lucchesi

Le colline lucchesi sono famose per i vigneti che le ricoprono, da cui si ottiene un vino molto apprezzato. Soprattutto è famoso il vino rosso, prodotto da un grande numero di piccoli viticoltori che aderiscono ad un unico consorzio.
Il vino migliore delle Colline Lucchesi si produce in piccoli paesi come Gragnano e Matraia, ma il capoluogo del vino è in assoluto Montecarlo, il borgo fortificato all’interno delle cui mura si organizza ogni anno, nel periodo della vendemmia, la tradizionale festa in cui viene stappato il cosiddetto “vino novello” (ovvero il vino giovane appena prodotto con le uve dell’ultima vendemmia).

Prodotti tipici

Castagne

Sulle montagne dell’Appennino Pistoiese, a pochi kilometri da Montecatini, sono presenti da sempre vastissimi castagneti da cui si ricava un frutto particolarmente pregiato con il quale si produce una pregiata farina di neccio, dal colore chiaro e la grana sottile, molto utilizzata per la preparazione di dolci.
Le castagne della Montagna Pistoiese sono particolarmente pregiate e vengono consumate anche cotte col nome di frugiate (cotte sulla brace) e di ballotte (lessate).
Vengono raccolte nel periodo fra ottobre e novembre e presentano un tipico gusto dolce.

Brigidini

Si tratta di sfoglie all’uovo aromatizzate all’anice tipiche del paese di Lamporecchio. Prendono il nome dal monastero di santa Brigida, dove le monache preparavano in origine questi dolci tradizionali.
Dall’iniziale produzione nel piccolo paese della Valdinievole, sono oggi famosi in tutta Italia: sono presenti infatti sui banchi dei dolciumi di qualsiasi fiera o manifestazione, soprattutto nelle feste patronali tipiche del folklore toscano.

Cialde

Le cialde sono tipiche di Montecatini Terme. Si tratta di dischi fatti con lo stesso impasto del cono-gelato, il medesimo che si usa per la preparazione dei wafer.
È una tradizione molto antica: la cialda di Montecatini Terme viene prodotta fin dalla prima metà del Novecento da un ristretto numero di pasticcerie artigianali.
La sua fama è tale che la Cialda di Montecatini ha ottenuto il riconoscimento di Prodotto Agricolo Tradizionale da parte del Ministero dell’Agricoltura.

Ricette tradizionali

Necci

Sono i tradizionali dolci preparati con la pregiata farina di castagne dell’Appennino Pistoiese. Si tratta di sottili focacce cotte sul fuoco e poi arrotolate con ripieno di ricotta o crema di nocciole.
Sono tipici del periodo invernale e delle festività natalizie.

Cioncia

È un piatto tipico di Pescia, che viene preparato con i residui della lavorazione del cuoio. In origine è sempre stato un piatto povero, mentre oggi soddisfa anche i palati più esigenti. Ogni viene organizzata una apposita sagra che ha per protagonista questo piatto tipico del distretto conciario di Pescia.

Castagnaccio

Con la pregiata farina della Montagna Pistoiese o della Garfagnana, si prepara anche la tradizionale torta di castagne arricchita con pinoli e condita con olio e rosmarino.